Il mondiale di automodellismo

Il mondiale di automodellismo

Automodellismo-GubbioGUBBIO (PG) – Il Club Automodellistico 5 Colli di Gubbio ha ottenuto dalla IFMAR (International Federation of Model Auto Racing) il via libera per l’organizzazione del Campionato Mondiale di Automodellismo 2016 per modelli in scala 1/10. La manifestazione, attesissima da tutto l’ambiente internazionale, si terrà a Gubbio dal 4 al 14 agosto, ospitando le gare in uno degli impianti italiani più rinomati,: la pista comunale intitolata a Mario Rosati, che sorge poco fuori dal bellissimo centro storico. L’associazione eugubina, gestrice del mini-autodromo, è da anni tra le realtà italiane più attive nel settore. È al lavoro per far trovare tutto pronto per quello che è il massimo evento internazionale, dove sono attesi centinaia di addetti ai lavori e appassionati tra piloti, team, case costruttrici e fornitori di tutto il mondo. Tutti col fiato sospeso e pronti a sfidarsi per l’alloro iridato fino al clou della “finalissima” di domenica 14 agosto. In vista del Mondiale, una cinquantina di protagonisti del circus internazionale avranno la possibilità di “scaldare i motori” e di iniziare a conoscere i segreti della pista eugubina già questo fine settimana. Sabato 25 e domenica 26 giugno l’impianto ospita infatti il World Championship Warm Up, la grande anteprima di preparazione che si svolgerà sotto forma di qualificazioni e gara e che conta iscritti da diversi paesi europei, tra cui Francia,Germania e naturalmente Italia. Gran parte dei conduttori e dei team, in particolare quelli extra-europei, che non potranno prendere parte al Warm Up hanno invece già programmato diverse giornate di prove che effettueranno sulla pista “Mario Rosati” durante il mese di luglio. Per il “club cinqu” colli è un’opportunità e per la città di Gubbio è un’occasione unica vista la sua valenza culturale, storica, e turistica, potenziata da un mondiale attesissimo. Il club attende queste prove generali anche per verificare che tutto stia procedendo per il meglio nell’organizzazione complessiva. I modelli di auto utilizzati per il Campionato Mondiale sono costruiti appositamente per gare su pista/asfaltoda da diverse Case internazionali specializzate nel settore dell’automodellismo sportivo professionale. La scala è 1/10 e le auto sono alimentate a nitrometano, con tanto di possibilità di rifornimento con sosta ai box, e radiocomandate a distanza dal pilota. Già nel fine settimana del 5 giugno Gubbio e il suo impianto hanno ospitato i Campionati Italiani della specialità incoronando con il Tricolore i neo-scudettati delle tre categorie in gara. Nell’occasione il campano Mario Spiniello si è aggiudicato il titolo nella Expert (la classe “regina”) e l’eugubino e padrone di casa Daniele Agostinelli quello della F1, mentre il lombardo Manuel Strano è il nuovo campione della F2. La maggior parte dei partecipanti all’Italiano tornerà nella città umbra anche in occasione del Mondiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *