Spello Splendens Un Festival che ogni anno ci rinnova la possibilità di conoscere musiche arcaiche legate al Natale

Spello-SplendensSPELLO (PG) – Ormai alla settima edizione, dal 4 al 7 gennaio 2017, “Spello Splendens” ritorna per far conoscere le musiche antiche ispirate alla festa del Natale, un’occasione per conoscere la musicalità di strumenti passati come zampogne e cornamuse, attraverso concerti di musica medievale e tradizionale. In questa settima edizione si è deciso di dare importanza al territorio di Amatrice, che ha di recente subìto il forte sisma del centro Italia e, che ha conservato un’antica zampogna, chiamata ciaramella, legata ad una delle tradizioni musicali tra le più arcaiche d’Italia. Sempre da Amatrice arriveranno due eccezionali poeti a braccio, ovvero improvvisatori di ottava rima, la forma poetica più alta e antica che ci sia rimasta con musica, ossia il canto degli antichi aedi. Sarà anche occasione per conferenze, presentazioni di libri e CD, masterclass e tanti concerti con i migliori solisti e gruppi italiani. Infine, c’è “Zampogne e Lenticchie”, la passeggiata musicale con raduno libero dei musicisti, che rinnova la tradizione dell’offerta propiziatoria del cibo, con la partecipazione del cantautore Piero Brega e della polistrumentista Oretta Orengo ed altri ospiti a sorpresa. I concerti si terranno soprattutto nella Sala dell’Editto dell’Antico Palazzo Comunale e le altre iniziative nell’Auditorium del Centro Studi “Adolfo Broegg”. I musicisti durante i loro concerti, avranno anche modo di presentare le caratteristiche dei repertori e degli strumenti usati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *