Agriumbria

Agriumbria si terrà nei giorni 31 marzo, 1 e 2 aprile presso Umbria Fiere di Bastia Umbra.

AgriumbriaBASTIA UMBRA (Umbria Fiere) PG – Agriumbria si articola in tre settori: agricoltura per affrontare alcuni punti fondamentali che riguardano le aziende agro-alimentari, che devono controllare la proprie gestioni finanziarie per presentarsi su un mercato difficile, dove i prezzi degli alimenti condizionano l’economia; zootecnica che consente un punto di riferimento agli operatori del settore, permettendo confronti sui risultati ottenuti con tecniche di allevamento sempre più all’avanguardia; alimentazione che rappresenta una vetrina dell’agroalimentare italiano, con prodotti sempre più di qualità e di grande innovazione.

In un area espositiva all’aperto saranno in visione: motori macchine e attrezzature agricole, arredo habitat rurale, ortofloro giardino, prove, dimostrazioni.

La manifestazione è anche ricca di un ampio calendario di appuntamenti convegnistici, workshop, dimostrazioni, degustazioni, mostre e tanto altro..

Agriumbria è rappresentata dal disegnatore artista Fabio Vettori, famoso per le formiche, che è il protagonista del merchandising creativo della manifestazione. La linea comprende poster, t-shirt, spillette, calamite, block notes, matite, mug e puzzle per bambini che potranno essere acquistati nei punti vendita presenti in fiera.

Biografia Fabio Vettori

Fabio Vettori, un artista disegnatore, nato a Trento nel 1957, dove vive attualmente. Ama il luogo dove è nato e vive, ma ama soprattutto la montagna, è anche maestro di sci. Nel 1972 ha dato vita al mondo delle Formiche! Ha sempre disegnato fin da bambino. Alle scuole medie, quando era il momento di disegnare poi non voleva più smettere. E’ al primo anno della scuola superiore che arrivano le formiche, le trovò adatte ai suoi paesaggi e per tutte le sue idee. Da qui le prime mostre e concorsi con le formiche e da allora fanno parte dell’essere dell’artista, è riuscito a renderle morbide, dinamiche ed espressive, rappresentate in tutti i modi, mentre ballano, lavorano, fanno sport, si arrabbiano e, questo piace al pubblico, che sono un pò simili all’uomo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *