Torna la Mangiaunta di Giano dell’Umbria Tour nei frantoi di Giano con assaggi gratuiti, visite guidate al territorio, musica popolare, tour ulivi immortali e, novità dell’edizione 2017, Castelli Aperti.

OleovagandoGIANO DELL’UMBRIA (PG) – A Giano dell’Umbria, sabato 28 e domenica 29 ottobre, torna la Mangiaunta, iniziativa organizzata dal Comune di Giano dell’Umbria ed inserita nel programma di Frantoi Aperti. Un fine settimana interamente dedicato all’olio nuovo con un programma ricco di appuntamenti, itinerari gastronomici nei frantoi e nei castelli del territorio, assaggi itineranti,  folclore e musica popolare, trekking nei boschi e l’evento mobile Ulivi Immortali.

Quest’anno per la XIII edizione della Mangiaunta due saranno i percorsi del gusto, Frantoi Aperti e Castelli Aperti.

Il tour dei frantoi aperti avrà luogo sabato 28 e domenica 29 ottobre, dalle 10 alle 19, e saranno 4 i frantoi visitabili in cui poter degustare l’olio DOP e le eccellenze locali, Frantoio Speranza, Frantoio Flamini, Frantoio Azienda Agraria Moretti Omero, e il nuovo partecipante alla manifestazione, il Frantoio Filippi. Ad accompagnare i partecipanti, come ogni anno, il Gianolio Bus, lo speciale pulmino gratuito che guiderà il visitatore attraverso Giano, i suoi frantoi, nei due giorni della manifestazione, dalle ore 10 alle ore 19 sabato 28 e domenica 29, con partenza da Piazza San Francesco ogni 30 minuti. A chi completa il tour, una bottiglia di olio novello in omaggio offerta dall’Amministrazione Comunale che potrà essere ritirata presso l’info point in Piazza San Francesco. Si festeggia l’olio nuovo e la raccolta delle olive, anche, con musica popolare e folclore nelle diverse tappe del tour insieme alla Banda Liberatori & La Società dei Musici, sabato 28 dalle 14 alle 18, e il gruppo Canto Popolare di Giano dell’Umbria domenica 29 dalle 14 alle 17.

Mentre l’interessante novità dell’edizione 2017 è il tour Castelli Aperti, pranzo itinerante alla scoperta dei borghi di Giano dell’Umbria, dall’antipasto al dolce in castello con navetta gratuita. Si parte dal Castello di Giano dell’Umbria, dove sarà possibile degustare un ricco antipasto alla gianese e visita alla Chiesa Madonna delle Grazie e alla Chiesa di San Michele Arcangelo guidati dalla Pro Giano, si prosegue al Castello di Castagnola, tappa dedicata al primo piatto con visita al mercatino delle eccellenze locali e al borgo seguiti dall’Associazione Pensionati di Castagnola, poi si prosegue al Castello di Montecchio per assaporare il secondo piatto e visita al Museo Archeologico Antiquarium guidati dalla Pro Montecchio. Il tour si conclude con ritorno a Giano, in Piazza San Francesco, dove ad aspettare i visitatori ci sarà Dolce Giano, l’angolo dei dolci tipici locali con visita alla Chiesa di San Francesco con la partecipazione della Pro Giano.

Non solo itinerari nei frantoi aperti e nei castelli aperti ma anche il tour “Ulivi Immortali di Giano dell’Umbria” a cura di Giulio Scatolini con degustazione finale in frantoio. Un affascinante ed indimenticabile “piccolo tour” attraverso la visione e il racconto degli ulivi millenari di Giano dell’Umbria, patrimonio materiale ed immateriale di un territorio da tramandare e non dimenticare. Alberi secolari che recitano poesie, tramandano storie e accompagnano il visitatore alla scoperta dell’anima del territorio gianese. L’evento sensoriale ed artistico mobile è previsto per sabato 28 e domenica 29 ottobre alle ore 10.30 con partenza da Piazza San Francesco a Giano dell’Umbria.

Tanti altri gli appuntamenti in programma, visita guidata “Oleovagando per castelli ed abbazie” a cura di Erica Baciocchi prevista per sabato 28 alle ore 14.30 con navetta gratuita da Piazza S. Francesco, degustazione presso il Frantoio Azienda Agraria Moretti Omero e a tutti i partecipanti una bottiglia di olio novello in omaggio. Mentre per gli amanti del trekking tra i boschi, con i colori e i sapori dell’autunno, “A spasso con il Micologo” con degustazione finale presso il Frantoio Speranza (domenica 29 alle ore 14.30).

In programma, inoltre, non solo itinerari gastronomici e culturali ma anche mostre e presentazione libri. 

Sabato 28 ottobre alle ore 18 inaugurazione della mostra “Orticultura. Ritorno al futuro: i giovani e la terra” di Cristina Eleuteri, Chiara Belloni e Sante Castignani e a seguire aperitivo in collaborazione con la Strada del Sagrantino. L’agricoltura è una delle più antiche attività dell’uomo, ma è anche una di quelle che nella nostra epoca attraversa le più radicali trasformazioni. La mostra “Orti-coltura: ritorno al futuro” prova a raccontarne alcuni aspetti attraverso le immagini dei fotografi Chiara Belloni e Sante Castignani, che esporranno, dal 28 ottobre al 25 novembre presso la Sala Fra’ Giordano di Giano dell’Umbria, degli estratti di reportage tutti incentrati su giovani protagonisti che hanno scelto di abbracciare questa millenaria tradizione. Mentre sempre sabato 28 ottobre in Gianoteca, Piazza di San Francesco, alle 19 presentazione del libro “Fiabe d’Acqua” in cui interverranno Giuseppe Bearzi, scrittore e Jessica Cardaioli, Morlacchi Editore e a seguire “Aperitivo Favoloso“.

FONTE: UmbriaMia di Michela Menghini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *