Celiachia: Umbria verso l’avanguardia nell’assistenza con la digitalizzazione dei prodotti senza glutine Approvata la delibera per la semplificazione del percorso di erogazione. App in arrivo per i celiaci umbri

Samuele-Rossi-cop
Samuele Rossi

PERUGIA – “Siamo certi che questo sia solo il primo passo concreto per l’avvio di una collaborazione strutturata e costante con la nostra regione per poter garantire agli oltre 4.000 celiaci diagnosticati in Umbria livelli di assistenza sempre migliori”. Il presidente Samuele Rossi ed il direttivo di AiC (Associazione italiana celiachia) Umbria è rimasto soddisfatto dell’approvazione della delibera della giunta regionale (n. 536 del 5/06/2024) ad oggetto: “Indirizzi operativi per la semplificazione del percorso di accesso all’erogazione a carico del SSN dei prodotti senza glutine a favore dei soggetti affetti da celiachia”. Con questo provvedimento si realizzerà una completa digitalizzazione delle operazioni attinenti all’acquisto dei prodotti senza glutine ai soggetti affetti da celiachia nel territorio regionale a carico del servizio sanitario.

“Abbiamo preso parte al tavolo di lavoro – prosegue il direttivo – per la realizzazione di questo provvedimento che semplifica molto il processo di rendicontazione alle Aziende Usl degli acquisti dei soggetti affetti da celiachia e che hanno diritto ad un tetto di spesa mensile a carico del servizio sanitario. I pubblici esercizi che decideranno di offrire questo servizio avranno adesso un processo molto più semplice e rapido”.

“Siamo convinti – prosegue il direttivo di AiC Umbria – che avremo sempre più punti vendita che si convenzioneranno con le Usl dando così ai celiaci umbri molta più libertà di scelta quando dovranno acquistare i prodotti senza glutine. Si prevede, inoltre, la realizzazione di una app dedicata dove ogni assistito potrà verificare i propri acquisti. Si tratta di un grande passo in avanti che pone la nostra regione all’avanguardia nell’assistenza ai celiaci nel territorio nazionale. Siamo molto soddisfatti e ringraziamo le istituzioni politiche e sanitarie, in primis la Regione Umbria e l’assessore alla sanità Luca Coletto, per la sensibilità dimostrata e la rapidità nella realizzazione del provvedimento”.

Ogni anno in Umbria si registrano almeno un centinaio di nuovi casi di celiachia. Nel 2023 erano 4.410 le persone affette da celiachia (3.072 sono donne mentre 1.338 uomini). Di queste ben 65 hanno meno di 5 anni, 159 tra i 6 e i 9 anni, 262 tra i 10 e i 13 anni, 288 tra i 14 e i 17 anni, 3.005 tra i 18 e i 59 anni, 631 hanno sopra i 60 anni. Nel 2022 i celiaci in Umbria erano 4.175, nel 2021 3.996, nel 2020 3.821, nel 2019 3.707.

Per informazioni: www.celiachiaumbria.it
Facebook: @AICUmbria
Instagram: @aicumbria

FONTE: Luana Pioppi.